Intelligenza artificiale: l’evoluzione di YSL

L’intelligenza artificiale, secondo la definizione della commissione europea, unisce l’efficienza delle macchine al pensiero umano ed esattamente come gli umani acquisisce esperienza per imparare a elaborare meglio i task.

Quindi IA per funzionare ha bisogno di

  • Dati da elaborare: Machine Learning;
  • Esperienza e apprendimento: Deep Learning.

La pandemia ha accelerato il bisogno di strumenti virtuali per permettere ai consumatori di provare i prodotti e procedere all’acquisto direttamente da casa.

Negli ultimi tempi intelligenza artificiale e marketing formano un connubio che si è rivelato interessante e capace di generare valore per il cliente. L’obiettivo è sempre la massima soddisfazione del consumatore nel suo rapporto con il brand.

Ecco alcuni esempi di Intelligenza artificiale applicata:

  1. Il chatbot;
  2. Gli assistenti virtuali;
  3. Sistemi di raccomandazione come i consigli di ascolto e di visione rispettivamente su Spotify e Netflix;
  4. La personalizzazione dei prodotti.
    Un esempio è Nike che permette agli utenti di personalizzare le scarpe partendo da modelli e pattern già esistenti;
  5. Test di prodotti.

Ed è proprio il quinto punto che approfondiremo nei prossimi paragrafi.

Virtual try on system

Virtual try on stystem è lo strumento che permette la prova virtuale di prodotti in realtà aumentata.

Non è di certo una tecnologia appena uscita ma possiamo definirla una versione PRO di quella che esisteva prima.

Scoperte le sue potenzialità i brand hanno deciso di investirci, di farla propria e sponsorizzarla.

Non solo il beauty utilizza questo sistema. Ecco alcune categorie che sfruttano questa tecnica per portare a casa dei clienti i loro prodotti:

  • Garnier.
    Grazie al simulatore di colore virtuale è possibile cambiare colore di capelli in pochi semplici clic.
  • Grand Vision, Vision ottica, Silhouette e altri
    La tecnologia try on ha conquistato anche il modo degli occhiali e diversi brand hanno inserito la possibilità di provarli virtualmente.
  • Wanna e Snapfeet.
    Due app messe a disposizioni per chi vuole provare le scarpe virtualmente.

Possiamo quindi prevedere un futuro dove esperienza e tecnologia andranno di pari passo.

L’esperienza nei punti vendita

L’esperienza nei punti vendita grazie all’intelligenza artificiale può essere rivoluzionata e rispondere ai nuovi bisogni del cliente.

Se prima il campione di un prodotto poteva essere provato su tutti i clienti adesso, dopo la pandemia, le persone e i brand pongono maggior attenzione all’igiene ma senza rinunciare all’esperienza per il cliente.

Per questo motivo alcune aziende hanno già introdotto, in punti vendita selezionati, la tecnologia per provare i cosmetici in sicurezza.

  • Estée Lauder ha messo a disposizione nei negozi degli Ipad per provare i prodotti virtualmente.
  • Sephora e MAC hanno installato dei Magic Mirror per testare i cosmetici.
  • Charlotte Tilbury grazie a dei camerini virtuali permette di indossare diverse combinazioni di prodotti.

Yves Saint Laurent. Alla ricerca del rossetto perfetto.

Yves Saint Laurent esaudisce un desiderio espresso da milioni di donne: trovare il rossetto perfetto.

A inizio 2020 L’Oreal aveva presentato al mondo Perso un apparecchio che grazie all’intelligenza artificiale crea innumerevoli sfumature.

Come funziona?

Yves Saint Laurent Rouge Sur Mesure Powered by Perso è legato a un’applicazione dedicata che attraverso la realtà virtuale permette all’utente di indossare il colore desiderato.

Photo credits: www.yslbeauty.com

Le colorazioni  disponibili sono divise in 4 set, ciascuno composto da 3 nuance:

  1. Reds;
  2. Nudes;
  3. Pinks;
  4. Orange.

Photo credits: www.yslbeauty.com

I colori possono essere mischiati attraverso tre modalità :

  1. Modalità WHEEL.
    Tramite una ruota di colori preesistenti si può scegliere una tonalità;
  2. Modalità STYLIST.
    Scansiona il tuo look e l’applicazione ti suggerirà una nuance adatta;
  3. Modalità MATCH
    Inquadra un colore con la fotocamera e Perso lo trasformerà nel tuo prossimo rossetto.

Photo credits: www.yslbeauty.com

Scelto il colore non resta che premere il pulsante e aspettare. In pochi minuti avrai sulle labbra la tua tonalità e grazie al coperchio rimovibile potrai portartelo con te.

 

 

Il lancio su larga scala del dispositivo è previsto entro la fine del 2021. Per quanto riguarda il territorio italiano non abbiamo ancora dettagli.

Accorciare la distanza tra brand e cliente, regalare un’esperienza, semplificare l’acquisto sono elementi che ci dicono quanto queste nuove tecnologie stiano rivoluzionando il mercato.

È quindi ormai fondamentale per il mondo è beauty sperimentare la realtà aumentata e virtuale offerte dalla tecnologia dell’intelligenza artificiale.

 

Seguici sui social.

Facebook 
LinkedIn 
Instagram 

Leggi anche

Il Rebranding di Burger King

Netflix e la reinvenzione 

Brand entertainment. Il caso “The Lego Movie”

Michael Jordan e le sue Nike